A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Rilancio, nr. 34 del 19 Maggio 2020 convertito nella Legge 77 del 17 Luglio 2020 e dei relativi decreti attuativi, TFE Consulting ha costituito un nuovo gruppo di lavoro, dedicando integralmente alcune risorse alle attività professionali inerenti il c.d. “Superbonus”.

Nello specifico, il gruppo di lavoro si occupa della fase propedeutica alla progettazione esecutiva ed alla realizzazione delle opere, predisponendo gli studi di fattibilità necessari alla verifica della sussistenza dei requisiti di ordine amministrativo, energetico e contabile richiesti dalla normativa per l’accesso agli incentivi.

In particolare, nel caso di edifici residenziali plurifamiliari con numerose unità immobiliari, la cui struttura edilizia e la cui consistenza impiantistica risultino particolarmente articolate e complesse, l’inquadramento energetico preliminare e la verifica delle conformità edilizie ed urbanistica, sono passaggi di importanza assoluta, da effettuarsi con la necessaria cura prima dell’avvio della fase esecutiva, al fine di assicurare al Cliente l’effettiva possibilità di beneficiare degli incentivi.

Per questo motivo, la redazione degli studi di fattibilità che proponiamo viene effettuata con il massimo rigore, nel rispetto dei parametri tecnici, energetici, fiscali e normativi e viene declinata nelle seguenti fasi di lavoro:

  • Sopralluogo presso l’edificio
  • Accesso agli atti comunali e catastali per la verifica della conformità edilizia ed urbanistica
  • Acquisizione ed analisi dei dati storici di consumo dell’edificio
  • Verifica della classe energetica di partenza (stato di fatto) e simulazione della classe energetica di arrivo (stato di progetto) tramite redazione dell’APE pre intervento e simulazione dell’APE post intervento;
  • Individuazione di eventuali criticità tecniche;
  • Individuazione di un set di interventi che consentano il miglioramento di almeno due classi energetiche, nel rispetto degli altri vincoli normativi in materia di riqualificazione di edifici;
  • Stima economica dei lavori tramite redazione di un computo metrico estimativo, comprensivo di spese tecniche, oneri accessori;
  • Stima economica di opere necessarie alla corretta esecuzione dei lavori e non rientranti tra quelle incentivabili al 110%.

Ricordiamo che ai sensi dell’art. 5 comma f) del Decreto Requisiti del 6 Agosto 2020, rientrano tra le spese incentivabili tutte le spese tecniche connesse alla realizzazione dei lavori di efficientamento energetico, ivi compresi gli studi di fattibilità.

Vi invitiamo a contattarci per approfondire l’argomento ai seguenti recapiti:

info@tfeconsulting.it

tel. 041.2030346